5 Buone Pratiche per Promuovere un Evento sui Social Network


Sui social network, si sa, passa di tutto. Momento di svago, ma anche fonte d’informazione o base di partenza per una strategia di marketing. Questo sono i social network. Tutti.

È noto, poi, che Facebook, Twitter &co. siano un buon modo per promuovere eventi e iniziative proprie. In questo possono aiutarvi Facebook e Google+, attraverso le loro funzionalità appositamente dedicate agli Eventi, ma possono risultare utili anche alcune buone pratiche che potete applicare in maniera autonoma. Insieme, ne approfondiamo 5.

Crea un Hashtag

È molto probabile che, considerata la facilità d’utilizzo di Twitter via mobile, i partecipanti al tuo evento vogliano raccontare la loro esperienza, postare foto o impressioni in tempo reale. Attraverso il loro account.

La creazione di un #hashtag apposito – come avviene con #convegnogt, per intenderci – permette ai partecipanti di identificarsi. Di postare in un ambito comune. E il vostro evento potrebbe finire (perché no?) tra i trending topics di Twitter. Senza contare, infine, che raccoglierete una serie importante di feedback circa la vostra iniziativa.

Aggiornamenti Periodici

Non basta lanciare un evento. Dovete essere presenti, farvi sentire.

Un solo lancio è limitato. Aggiornamenti costanti, invece, tengono alta l’attenzione: il programma, le iniziative, gli ospiti, i prezzi. Tutto può essere ricordato, può essere annunciato volta per volta e può contribuire a tenervi “in vetrina” sui vostri account social.

Adatta la comunicazione in base al Social Network

Uniformare tweet, aggiornamenti di stato e messaggi vari, magari tramite qualche tool, non è la mossa più giusta. Perché su ogni social network si muove un target. Su ogni social network si parla in maniera diversa.

Diversificate i messaggi. Perdeteci del tempo. È il vostro evento.
Essere sbrigativi non vi aiuterà a farlo decollare.

Identifica il target

Consiglio generale, ma sempre valido.

Potrebbe non essere sempre necessario creare, per il vostro evento, una pagina su Facebook, una su Google+, un’altra su LinkedIn e così via.

A chi ti stai rivolgendo? Se parliamo di un concerto, probabilmente Facebook e Twitter sono le tue piazze migliori. Mentre per un qualunque altro evento, LinkedIn o Google+ potrebbero essere più adatti. Vincenti.

Sui social network, anche durante l’evento

Hai promosso il tuo evento? Bene. Non è finita qui.

È sempre possibile creare nuova interazione, mescolando online e offline. Perché non dare la possibilità ai followers di twittare domande per il relatore di turno? Perché non continuare a tenere vivo il filo diretto tra i partecipanti e gli organizzatori: quale modo migliore per far questo, se non i social network? Anche durante l’evento, sì.

Questi sono 5 consigli per la promozione di un evento sui social network. Sono i nostri consigli.

Quali sono i tuoi, sulla base della tua esperienza?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave