Hangouts su Google+, in futuro sarà possibile monetizzare



Con gli Hangouts, Google si è assicurato una grossa fetta del mercato interessata a comunicare in video. L’idea alla base degli Hangouts non è certamente unica: anche altri servizi, come Skype o Oovoo, permettono di comunicare in questo modo.

Il punto di forza della tecnologia messa a punto in quel di Mountain View – in un mercato in cui l’integrazione con Google+ è importante, ma non più di quella tra Skype e Facebook -, sta nelle API messe a disposizione da Google. Nessun servizio di questo settore, infatti, è così aperto agli sviluppatori: all’interno degli Hangouts, invece, è possibile integrare praticamente qualsiasi tipo di applicazione.

La vera novità, però, oggi è un’altra: la possibilità di monetizzare gli Hangouts.

Durante l’office hour della settimana scorsa, infatti, è stato mostrato e rilasciato un codice che permette di effettuare un pagamento tramite Google Wallet direttamente dall’Hangout.


google plus hangout pagamento

Questo è un punto di svolta per ciò che riguarda questa tipologia di applicazioni. Sarà infatti possibile offrire dei contenuti a pagamento direttamente dal video-ritrovo. Gli scenari che si aprono, dunque, sono veramente ampi.

Il pagamento in-app è già largamente utilizzato nel settore mobile, specialmente nei giochi. Ora verrà adottato anche nel web.

Che ne pensate?

Sfrutterete questa nuova possibilità targata Google?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave