LinkedIn è più social in 6 mosse


Anche LinkedIn, come Facebook e Twitter, prova ad affacciarsi oltre il proprio spazio online, allargando i propri orizzonti a condivisione di contenuti e non solo.

Lo fa materialmente attraverso 5 plugin: poche righe di codice grazie alla quali gli oltre 100 milioni di utenti che LinkedIn conta oggi potranno rendere più “sociale” la propria esperienza, portando LinkedIn sulle pagine dei siti web.

I plugin sono molto semplici da inserire e per questo adatti non soltanto a sviluppatori e webmaster, e sono a disposizione degli iscritti in un’apposita sezione che prende il nome di LinkedIn Developer Network.

1. Sign in with LinkedIn

Questa funzione permette di registrarsi/loggarsi all’interno di un sito, utilizzando le proprie credenziali (o identità in caso di nuova registrazione) che vengono usate anche su LinkedIn.

2. Member Profile

Su un portale esterno diventa possibile mostrare un riquadro collegato al vostro profilo LinkedIn.


3. Company Profile

LinkedIn permette di avere un profilo sia per il singolo, che per un’azienda.

Con questo plugin è possibile condividere su uno spazio online esterno anche il riquadro collegato alla pagina della compagnia.


4. Company Insider

Questa funzione permette di condividere non solo il nome dell’azienda (con relativo profilo), bensì anche alcuni dati aggiuntivi: dal numero di impiegati, sino alle promozione e alle novità che la riguardano.

5. Reccomend

Sinomino del celebre “Mi piace”, permette appunto di segnalare il proprio apprezzamento per un contenuto.


6. Share

Anche qui entriamo nel “classico”: è possibile condividere contenuti con la propria rete di contatti in modo molto semplice.


Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave