Social Network: 50 Notizie che Hanno Segnato il 2013


Per #43 volte, ogni lunedì, sul Social Blog abbiamo raccolto le notizie migliori della settimana. Quelle che, da professionisti del settore, avreste dovuto leggere. È passato un anno. E queste sono le notizie che hanno segnato il mondo dei Social Network durante il 2013: le più importanti, quelle che hanno creato i presupposti per le novità del 2014. In tutto sono 50.

Gennaio

Facebook lancia Graph Search

Facebook presenta Graph Search, il suo nuovo motore di ricerca interno. Lo fa attraverso le parole di Mark Zuckerberg e davanti ad una nutrita folla di giornalisti.

È il motore di ricerca che cambia, in qualche modo, il modo di cercare. Cambia le query. Cambia l’approccio dell’utente. Ed è interamente all’interno di Facebook.

“Con la ricerca tra le connessioni di Facebook, puoi cercare qualsiasi cosa sia stata condivisa su Facebook e gli altri possono trovare le cose che hai condiviso con loro, compresi i contenuti per i quali hai scelto l’impostazione Pubblica. I risultati sono quindi diversi per ogni persona”.

La notizia l’abbiamo scritta su socialblog.giorgiotave.it/graph-search-ricerca-facebook/2660. Un post d’approfondimento indubbiamente interessante è rappresentato da questa serie di commenti dei maggiori esperti mondialijonloomer.com/2013/01/16/facebook-graph-search-experts. E un ulteriore articolo, segnalato a più riprese online, è quello di Search Engine Land, che analizza “Graph Search” sul versante SEOsearchengineland.com/seo-for-facebook-graph-search-facebook-has-some-tips-145251.

Vine, i video e Twitter

Un video di pochi secondi, sei per la precisione. Da postare su Twitter. Grazie a Vine.

Vine è una società che opera nel settore del video-sharing ed è stata acquistata da Twitter nell’Ottobre scorso. Ha presentato un’applicazione per iOs, si è integrata con Twitter e posta video. Anzi, fotogrammi. Ne ha parlato TechCrunch, in maniera chiara ed esauriente.

Febbraio

La nuova interfaccia di Pinterest

Pinterest New Look 2

Nuovo look. L’update dell’interfaccia si caratterizza per una maggiore semplicità di navigazione del Social Network, oltre che per alcuni interventi sui Pins. Sulle lavagne. Rese ora più grandi, con l’aggiunta di informazioni aggiunte e correlate: Pins della stessa tipologia, collegati per argomento o comunque per elementi in comune, così da arricchire l’esperienza dell’utente.

Sul blog ufficiale, un post per annunciare la novità. Interessante anche il punto di vista di Social Media Fresh, che nei nuovi Pins c’ha visto ottime possibilità di advertising. Anche su Pinterest.

Facebook: i Promoted Post anche per gli amici

Promoted-Post-2

A partire da unprezzo di 7$ sarà possibile accedere alla voce “Promote and Share“, attiva al momento solamente per alcuni utenti e che, tuttavia, pian piano sarà estesa a tutti gli iscritti. Ne ha parlato All Facebook“Se è un tuo amico realizza una iniziativa benefica e ha pubblicato le informazioni, puoi aiutarlo nella promozione del messaggio. Oppure, e il tuo amico deve affittare un appartamento e lo dice ai suoi amici su Facebook, è possibile condividere il post con altre persone e fare in modo che molte più persone lo vedano in alto nel proprio news feed”, ha detto un portavoce di Facebook.

Twitter annuncia le API per l’advertising

Risultati-Twitter

In realtà la notizia circolava già dalla settimana scorsa, come si leggeva su AdWeek. Nel corso degli ultimi giorni è arrivato l’annuncio ufficiale sul blog di Twitter: gli inserzionisti potranno creare degli annunci personalizzati in maniera semplice. Twitter ha annunciato i nomi dei primi cinque partner che avranno accesso alle API:

La società ha inoltre comunicato di essere alla ricerca di nuovi partner per proseguire i test, prima di rendere disponibili le API. Un ricco approfondimento della notizia potete trovarlo su Social Media Examiner.

Marzo

La nuova Timeline di Facebook, anche in Italia

Facebook-Timeline-Screen-1

Se n’era parlato già nella raccolta della settimana scorsa, dopo l’annuncio ufficiale proveniente da Menlo Park. La nuova Timeline è arrivata anche in Italia, con tutte le sue novità. E cioè l’organizzazione delle notizie e delle informazioni, con una nuova organizzazione delle colonneAngelo Marolla l’ha già testata, con queste osservazioni.

Il report “State of the News Media 2013″

social-report-2

In settimana è stato pubblicato “State of the News Media 2013“, il rapporto annuale realizzato daPEW Research Center’s Project for Excellence in Journalism sullo stato dei media negli Stati Uniti.

Giunto alla sua decima edizione, il rapporto ha preso in considerazione i dati emersi da oltre 2mila interviste telefoniche a persone sopra i 18 anni. Una ricerca ampia, che noi guardiamo con attenzione per il versante Internet. Dal quale viene fuori che i social media rappresentano la seconda fonte – la prima è il passaparola tra amici, conoscenti, familiari e così via – attraverso la quale giungere alle informazioni. E nel 77% dei casi le persone scelgono di approfondire ciò di cui vengono a conoscenza attraverso le piattaforme social.

Aprile

5 Novità su Google+

Filtri-Foto-Google

Apertura di settimana ‘col botto’, come sempre accade quando Google+ rilascia novità e aggiornamenti. A Mountain View, stavolta, si sono mossi su cinque fronti e con particolare riferimento agli utenti Android e iOs:

  • Filtri per le foto
  • Miglioramenti nei messaggi
  • Profili e luoghi
  • Variazioni nella gestione delle Community
  • Supporto delle GIF animate nelle foto di profilo

La fonte ufficiale è questa, oltre a questo post per le GIF. Un’analisi più dettagliata delle singole novità è online in questo post, pubblicato sul Social Blog.

LinkedIn ha introdotto le Mentions

Un’anticipazione su The Next Web, poi l’annuncio ufficiale. LinkedIn ha introdotto le mentions, ovvero la possibilità di citare altri contatti all’interno di aggiornamenti di stato e commenti. La citazione è valevole tanto per le persone, quanto per le aziende. Ed è attiva, almeno per adesso, solamente in lingua inglese. Non saranno necessari simboli particolari, come i già noti “@” o “+”. Al contrario, basterà digitare il nome della persona o dell’azienda presente tra i contatti, per ricevere l’elenco dei suggerimenti disponibili. Una notifica, interna e via e-mail, avvierà l’utente menzionato all’interno del post pubblicato.

Google+ collega Pagine e Canali YouTube

Google-Hangout

Saprà rivelarsi utile, fidatevi. Google+ ha diffuso, in via ufficiale, il procedimento per collegare una Pagina su Google+ ad un Canale di YouTube.

A quanti effettueranno il collegamento, da Mountain View hanno riservato una serie di funzionalità aggiuntive. Tra le più interessanti, la possibilità di trasmettere in Hangout sul Canale, oppure la creazione di una scheda YouTube nella Pagine di Google+. In generale, comunque, parliamo di una funzionalità interessante, in particolar modo per le aziende e per i progetti di natura editoriale. Il procedimento esatto lo abbiamo riportato in questo post, ma va segnalata anche la Community creata da Google per i beta tester che integreranno Google+ e YouTube.

Google Drive e Google+, insieme

Drive-Plus

Eric Zhang ha comunicato, sul blog di Google Drive, dell’integrazione dello stesso servizio con Google+. Lo ha fatto il 25 Aprile. Si tratta, in realtà, di un aggiornamento molto semplice da visualizzare e da ‘incassare’.

In definitiva, quando un utente aprirà un file condiviso su Drive, visualizzerà i volti – presi da Plus – degli utenti coi quali è avvenuta la condivisione. Inoltre, passando col cursore sulle immagini, egli avrà la possibilità di accedere a un’anteprima del profilo di quello specifico account.

È stato inoltre introdotta l’opzione “Chat“, per avviare una discussione di gruppo con gli utenti che hanno accesso al documento.

Giuliano Ferrara: “Chiudiamo Facebook e Twitter”

Giuliano Ferrara

“Siamo in mano a dei pazzi che twittano, io prendo solo insulti. Chiudiamo Facebook e Twitter. In Cina lo fanno, perché noi no? Siamo una democrazia, facciamolo”.

Lo ha dichiarato nei giorni scorsi Giuliano Ferrara, come ripreso da Today. Lo ha detto nel corso della trasmissione Omnibus. E sicuramente vi sarete già fatti un’idea sulla faccenda. Ne ha parlato anche Riccardo Esposito in questo articolo, su My Social Web.

Maggio

Instagram annuncia il Tag per le Persone

Con un video e un post sul blog ufficiale, Instagram ha annunciato l’introduzione dei tag all’interno delle foto, così da identificare le persone presenti negli scatti. Il sistema utilizzato dall’applicazione è noto ai più: “attraverso le didascalie e gli hashtag permettiamo di identificare il ‘che cosa?’ e il ‘dove?’, ma non avevamo mai permesso di identificare le persone”,scrivono dal team di Instagram.

Migliorati gli Hangouts su Google+

hangouts

Google ha comunicato di aver migliorato Hangouts con l’introduzione di nuove funzionalità. Interessanti, a dirla tutta. Nello specifico, il team di Mountain View è intervenuto su tre fronti:

  • possibilità, a Hangouts iniziato, di vedere ciò che è accaduto in precedenza
  • qualità migliorata per la visualizzazione di Hangouts da mobile
  • riproduzione automatica sul player quando l’utente carica la pagina

Abbiamo descritto tutto al meglio in questo post, mentre su Google+ trovate l’annuncio ufficiale dagli USA.

Il nuovo layout di Google+

Non è la prima notizia della settimana. È la più importante. Perché su Google+ è cambiato molto, moltissimo.

Le novità sono giunte in contemporanea con il Google I/O di San Francisco. E hanno riguardato:

  • Stream delle notizie
  • Hangout e chat
  • Fotografie e immagini

Abbiamo spiegato tutto in questo articolo dettagliato, con l’aiuto di Angelo Marolla. Agli Hangout, poi, abbiamo dedicato un approfondimento specifico.

Il nuovo Flickr

Flickr-nuovo-1

Yahoo, dopo aver comprato Tumblr, ha aggiornato Flickr. A cominciare dal layout e dal design adottato, che cambia profondamente. L’impatto è subito positivo: alle foto viene data una rilevanza molto maggiore rispetto al passato. Tutto molto più grande. Anche nei singoli profili il discorso è lo stesso: foto di grandi dimensioni e disposizione degli elementi totalmente nuova rispetto alla precedente versione.

Il resto, tutto il resto, potete trovarlo in questo post.

Giugno

Facebook: ecco gli Account Verificati

Verificato-1

Un badge, un logo a mo’ di “V” visibile sulla Timeline, per dire che, sì, quell’account è verificato. Che quel brand o quel personaggio sono reali. Facebook ha fatto l’annuncio il 30 Maggio ed ha spiegato come alla base di questa novità vi sia un obiettivo specifico: “aumentare il livello di engagement con profili e pagine autentici, con particolare riferimento alle celebrità, ai giornalisti, ai funzionari governativi, e alle marche popolari, così come le imprese”. Per alcuni brand statunitensi l’account verificato è già realtà. L’Italia dovrà aspettare ancora qualche tempo. Questa storia ve l’abbiamo raccontata in questo articolo.

YouTube: “One Channel” per tutti

Channel-Trailer

Come promesso la settimana scorsa, il team di YouTube ha esteso a tutti gli utenti la grafica “One Channel”, di cui avevamo parlato qualche tempo fa, in questo post. Le due novità principali introdotte col nuovo layout, sono la cover nella parte superiore dei Canali, e un video “trailer” da mostrare a tutti gli utenti non iscritti allo stesso Canale. In questo post trovate tutte le indicazioni specifiche per farvi trovare pronti dinanzi ale novità introdotte da YouTube.

Gli Hashtag su Facebook

hashtag

È certamente la notizia della settimana. Facebook ha lanciato gli Hashtag. Con tanto di annuncio sul blog ufficiale. Il più classico dei “#” introduce nuove tematiche per gli utenti, possibili sviluppi interessanti per le aziende. “Gli Hashtag sono solamente il primo passo per permettere alle persone di scoprire chi, come loro, sta parlando di un determinato argomento”, dicono dal team di Facebook. Dove questi sono giorni di grosse novità, non c’è che dire. Gli Hashtag sono utilizzabili da tutti, ora.

Facebook: Graph Search attivo anche in Italia

Graph-Search-3

Alcuni utenti italiani hanno avuto la possibilità, a partire dalla settimana scorsa, di utilizzare Graph Search. Ovvero il motore di ricerca interno a Facebook. Andrea Pernici, per esempio. Anche se solamente in lingua inglese – l’italiano non offre risultati di alcun tipo -, l’occasione è stata buona per testare Graph Search in anteprima. In questo articolo trovate tutte le immagini relative ai vari test. Le combinazioni possibili sono diverse. Chiaramente sfruttando interessi, parole-chiave che possano collegare più utenti fra loro.

Arrivano i video su Instagram

Con una presentazione alla stampa, Instagram ha annunciato il supporto per i video. Proprio come Vine. L’applicazione supporta la creazione di filmati della durata massima di 15”, sui quali applicare 13 nuovi filtri appositamente introdotti. E anche se non è possibile inserire i video realizzati sul vostro sito, potete condividerli su Facebook o guardarli così: instagram.com/p/ay97YZK2HK. I video sono disponibili su Instagram, procedendo con l’aggiornamento su iOs o su Android.

Facebook: aggiornati gli Insights

Insights-1

Annuncio giunto, anche questo, nei giorni scorsi. Facebook sostiene di aver migliorato le statistiche relative alle Pagine. Gli Insights, per intenderci. Nello specifico, a Menlo Park si sono mossi su più fronti:

  • Parametri più chiari
  • Creare contenuti migliori
  • Individuazione degli utenti sulla Pagina

In questo post abbiamo spiegato tutto in maniera più approfondita.

Luglio

Facebook: i nuovi Insight

Insight-1

Un’organizzazione nuova delle informazioni, un layout rinnovato. Facebook ha lanciato i nuovi Insight anche in Italia, destando pareri favorevoli da parte degli addetti ai lavori. Oltre ad aver mantenuto le utili statistiche già presenti, il team di Menlo Park ha reso l’analisi delle Pagine più accurata e approfondita. Uno strumento in più per aziende e gestori, di cui abbiamo parlato in questo post.

Pinterest: 70 milioni di utenti, quasi tutti negli USA

Pinterest-Mobile-1

Pinterest ha raggiunto i 70 milioni di utenti registrati. Con un forte sbilanciamento verso gli USA, dove si trova il 71% degli iscritti totali. Negli Stati Uniti c’è anche il 79% degli utenti attivi della piattaforma. A dirlo è una recente analisi di Semiocast, società di statistiche che opera in Francia.

Agosto

Facebook: ecco gli Embedded Post

Facebook-Embedded

Per la prima volta, sulla falsa riga di Twitter e dopo il suo Instagram, Facebook sceglie di rendere i post incorporabili su siti web e blog. L’annuncio ufficiale è nella News Room della piattaforma di Zuckerberg. E qualcuno, come CNNHuffington PostBleacher ReportPEOPLE e Mashable, ha già testato la novità. In attesa che sia attiva per tutti.

Twitter Analytics: e pur si muove!

twitter cambia

Andrea Pernici si concentra sulle statistiche di Twitter in questo post. Punto per punto, per voi un’analisi delle voci che compongono Twitter Analytics, utilizzando come apertura un articolo dal blog di Twitter che introduce il processo di cambiamento grazie al quale si è giunti alle nuove statistiche.

Settembre

Le immagini su Google Plus sono virali?

Plus-1

Lo studio “Exploring Image Virality in Google Plus“, condotto da Jacopo Staiano dell’Università di Trento, Marco Guerini di Trento RISE e Davide Albanesedella Fondazione Edmund Mach, è stato trattato da Riccardo Esposito su MySocialWeb, in questo articolo. E ora il tema: avete mai dato un’occhiata ai temi caldi su Plus? Le immagini tendono a guadagnarsi una attenzione maggiore nello stream. Leggere per credere.

Hashtag su Facebook: qualcosa non va

Facebook-Like

Staranno anche lanciando i “Trend”, ma a Menlo Park hanno qualcosa da rivedere: gli Hashtag e la loro efficacia. La riflessione di Angelo Marolla merita attenzione: gli Hashtag aiutano un post a essere maggiormente visibile? E in quei casi fortunati in cui l’utente effettua una ricerca per Hashtag, qual è l’ordinamento dei post? Perché – provare per credere – la cronologia non è l’elemento centrale.

Gli Embedded Post su Google+

Embedded-Plus-1

Si equipara ai colleghi Twitter e Facebook, Google+. Lo fa annunciando con un post gli Embedded Post sulla piattaforma: vuol dire che quanto pubblicato su Plus potrà essere trasportato sulle pagine del vostro sito web. In questo articolo abbiamo spiegato, passo dopo passo, come incorporare i singoli post. Anche se in realtà è tutto molto semplice: il menù nella parte alta di ogni post vi permetterà di selezionare la voce “Incorpora post”, grazie alla quale ottenere il codice da inserire nelle vostre pagine.

Facebook: cambia il formato dei Post nel News Feed

Post-Fb

Rispetto a quanto avveniva in passato, ora inserendo un link nel box di testo riservato alle Fanpage, l’anteprima verrà mostrata con una grande foto rettangolare nella parte superiore e, a seguire, titolo e una preview del testo. La notizia è stata diffusa in via ufficiale da Menlo Park, mentre questo approfondimento vi spiegherà nel dettaglio quella che è stata la variazione rispetto al passato. Aspetto importante: le modifiche hanno riguardato anche i post sponsorizzati, le cui varianti ora sono state ridotte. Facebook lo aveva comunicato tempo addietro.

Twitter: 3 tool per gestire e monitorare i Tweet

Twitter-App

Dovreste prestarci più attenzione, a Twitter. Monitorarne flussi, movimenti, trend è di fondamentale importanza per chi opera nel mondo del Social Media Marketing. Eccovi 3 tool in grado di aiutarvi. Davvero.

Facebook: abilitato l’edit dei post

Fb-Edit2

Finalmente. Facebook ha annunciato la possibilità di modificare i post dopo la pubblicazione, su PC e su Android. Ma presto anche su iOS. La funzione è già stata abilitata per gli utenti – anche italiani -, mentre rimane da attendere per l’estensione che abbraccerà anche le Pagine. Una breve guida alla modifica dei post è online su questo blog.

YouTube: integrati i commenti da Google+

Modifica-Commenti

Un ulteriore step nel processo di unificazione di YouTube e Google+ permette l’inserimento di hashtag, citazioni e link nei commenti di YouTube e li rende immediatamente disponibili anche sul proprio account di Google+. Questa è la conferma ufficiale dal blog di YouTube, mentre questa è l’approfondita analisi di Anna Covone sull’argomento.

Ottobre

Facebook: i post nel Graph Search

Search-Graph-6

Sul proprio blog ufficiale, Facebook ha comunicato di aver inserito nella ricerca del Graph Search anche gli aggiornamenti di stato, le didascalie delle foto, i check-in ed i commenti degli utenti. Attualmente le nuove ricerche saranno confinate ad un nucleo ristretto di utenti, prima di un’estensione che riguarderà, comunque, i soli account in lingua inglese per ora. Noi ne abbiamo parlato in questo post.

A proposito di Graph Search: è tornata in voga, con l’annuncio giunto da Menlo Park, la tematica della privacy. Tanto che BusinessInsider ha pubblicato una guida per la gestione delle vostre impostazioni sul social network più famoso – e indiscreto – al mondo. Consigliata.

Instagram: l’advertising, ora

Tag-Instagram

Il New Yorker l’ha chiamata “The end of Instagram’s sincerity“. Un modo schietto per dire che, sì, anche la piattaforma di photo-sharing più nota al mondo ha ceduto alle sirene della pubblicità. Un passaggio naturale, intendiamoci. Comunicato con una fotografia (quadrata) e un post per spiegare le motivazioni, per dire che nulla, comunque, cambierà. Forse.

I nuovi Insight su Facebook (ancora)

reach

La nuova versione degli Insight è qui“, titola Facebook sul proprio blog. Le novità sono molteplici: se siete addetti ai lavori, fareste bene a non perdervele. E anzi, ad approfondire l’argomento grazie alla spiegazione di Angelo Marolla.

Qui Pinterest: i Promoted Pins

2013100801

Pinterest ha iniziato a introdurre i Promoted Pins: saranno inseriti nei risultati della ricerca interna e nel feed degli utenti che accedono da Mobile. E saranno chiaramente identificabili da un’apposita icona.

Gli Scheduled Tweet su Twitter

Scheduled Tweet

Con un apertura limitata ai soli utenti iscritti alla piattaforma “Ads”, Twitter ha annunciato la possibilità di programmare i tweet. “Questo vi permetterà di pubblicare ogni tipo di contenuto in qualsiasi momento, senza la necessità di avere uno staff sempre presente, anche di sera, nei week-end o durante le vacanze”, si legge nell’annuncio ufficiale. Come programmare i post? Ve lo spieghiamo in questo articolo.

Novembre

URL personalizzati per tutti su Google+

URL personalizzato

Con una email a tutti i titolari di account su Plus, Google ha introdotto gli URL personalizzati. Il nuovo indirizzo “ti consente di indirizzare facilmente le persone alla tua pagina senza più utilizzare URL lunghi e complicati”.

Le Immagini su Twitter

tweet-esteso

Twitter ha rilasciato un aggiornamento di forte impatto, dando grande importanza alle immagini nello stream dei tweet: ogni immagine, infatti, verrà visualizzata con un’ampia anteprima, senza la necessità di selezionare i singoli messaggi. L’impatto visivo della novità è immediato, gli effetti sono presto detti: sarà più facile ampliare i propri contatti e quindi il ReTweet acquisirà maggior peso.

Cos’è Google Helpouts

Helpouts è l’ultimo progetto di Google, aperto da ieri a tutti gli utenti. Accessibile da PC e attraverso un’applicazione Android, il nuovo servizio è un assistente personale in tempo reale – basato sugli Hangouts -, in grado di fornire consigli video su svariati argomenti. Si tratta di una vera e propria piattaforma, un marketplace, di corsi a pagamento gestiti da esperti di svariati settori: casa & giardinaggio, computer & elettronica, salute, benessere & fitness, arte & musica, cucina, istruzione, moda. Potete approfondire l’argomento attraverso questo articolo.

Google+: addio alla copertina mastodontica

Copertina-1

Google+ ha modificato le copertine per le Pagine e i profili, eliminando la mastodontica immagine che si estendeva nella parte superiore di tutti gli account. Enorme, difficile da ideare, altrettanto da rinnovare. Ve la caverete, ora, con ”immagini di almeno 480 pixel per 270 pixel”. Ecco come cambiare la copertina del vostro profilo o della vostra Pagina.

Dicembre

Trendly: le news di tendenza scelte dai Social

Trendly

Abbiamo presentato Trendly. Che è il nuovo tool gratuito sviluppato da GT Idea, creato per raccogliere tutti gli articoli della blogosfera italiana appartenenti a 5 categorie specifiche: Search Marketing, Social Network, Advertising, Copywriting e UX (User Experience). Attualmente vengono presi in considerazione più di 250 blog e siti web d’informazione dedicati ai temi di Internet. E puoi richiederne l’inserimento. È necessario rispondere ai requisiti pubblicati fra le linee guida. Intanto dagli un’occhiata: www.giorgiotave.it/trendly.

Facebook: “più qualità nel News Feed” (e meno visibilità)

post-correlati-Fb

Passato un po’ in sordina ad inizio settimana, l’annuncio di Facebook su “più qualità e meno meme” ha scosso gli addetti ai lavori a suon di visibilità, sempre minore, dei post delle Pagine. La notizia:

“Avvieremo un lavoro specifico per distinguere un articolo di alta qualità, da altri che non lo sono e che, attraverso una immagine, possono ingannare l’utente e portarlo a uscire da Facebook. Ciò significa che gli articoli ritenuti di qualità potranno avere una maggiore evidenza, mentre altri contenuti ritenuti meno importanti saranno, appunto, meno visibili”.

Decide Facebook, dunque. E solo nelle prossime settimane capiremo in che misura sceglierà di condizionare un News Feed già ‘assalito’ da Pagine consigliate e Sponsored Post. Un’analisi della questione è stata pubblicata da Web in Fermento, e altre considerazioni sono online su We Are Social.

Apple ha acquistato Topsy: cosa cambierà?

topsy

La notizia è trapelata dal Wall Street Journal: Apple ha acquistato Topsy, uno dei tool più conosciuti per la ricerca e l’analisi nel social network Twitter. Cosa cambia ora? Insomma, Apple darà la possibilità a Topsy di proseguire come servizio autonomo? Oppure deciderà di legarlo alla Twitter Search integrata a iOS7? Le considerazioni del caso in questo post di Angelo Marolla.

Il nuovo algoritmo di Facebook: le parole sono importanti

Facebook avrà anche deciso di puntare sulla qualità. Per ora, comunque, l’unico effetto reale è un netto calo della portata dei post pubblicati dalle Pagine. Come muoversi? Angelo Marolla cita Nanni Moretti: le parole sono importanti. Dobbiamo dare alla gente ciò di cui essa stessa parla. Come spiegato nell’articolo.

“+Post Ads”: Google+ apre all’advertising

Doveva succedere. È successo. Google+ apre all’advertising. Il formato è nuovo, del resto a Mountain View non sono abituati a fare le cose come gli altri. Segnatevi il nome: “+Post Ads“.

L’annuncio è arrivato con un post. Noi ne abbiamo parlato in un articolo.

YouTube: live streaming per tutti i Canali

YouTube-Live

Novità sul fronte editoriale non di poco conto, quella annunciata da YouTube. “Da oggi tutti i canali verificati potranno trasmettere eventi in live streaming da tutto il mondo”, fanno sapere dal team della piattaforma di video-sharing. Come fare? La sezione “Gestione video” del vostro canale contiene, da oggi, la funzionalità “Eventi dal vivo”, grazie alla quale far partire la trasmissione.

Twitter: potrai modificare i tweet

twitter-sede

Da Twitter sarebbero pronti a introdurre la funzione di modifica dei tweet. Quest’ultima, tuttavia, resterebbe attiva per un periodo di tempo limitato. Ovvero: avete a disposizione un certo numero di minuti – non ancora definito – per intervenire e correggere eventuali errori, altrimenti quel che è fatto, resta tale. La notizia è stata riportata dal blog americano The Desk. Ne abbiamo scritto anche sul Social Blog. E c’è anche, di mezzo, l’Editorial Algorithm. È quello che gli sviluppatori di Twitter avrebbero in serbo per controllare la modifica dei tweet.

Fanno 50.

Ora, però, buon 2014. Si parte.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave