#37 Social Network: le News che Non Dovresti Perdere


La settimana si apre con l’appuntamento #37 de “Le News che Non Dovresti Perdere” dal mondo dei Social Network. Vediamo insieme cosa ha segnato gli ultimi sette giorni.

Facebook: i nuovi bottoni Social

Share1

Facebook ha rilasciato una nuova versione dei bottoni Like e Share. Sarà possibile, tra le altre cose, utilizzare i due bottoni anche insieme su un sito web e questo si potrebbe avere un effetto diverso in termini di visualizzazioni e di click. Il nostro approfondimento, col parere di Angelo Marolla, in questo articolo.

YouTube integra i commenti da Google+

YouTube ha esteso a tutti, anche agli utenti italiani, i nuovi commenti collegati a Google+ sotto i video. L’annuncio è online sul blog ufficiale di YouTube. Cambieranno alcune cose:

  • Ordinamento dei singoli commenti – “Top” o “Nuovi” -, con le informazioni sui singoli utenti provenienti da Google+
  • Conversazioni con scelta fra pubbliche e private, sfruttando le cerchie di Google+
  • Nuovi strumenti per la moderazione dei commenti a disposizione dei gestori di Canali

Cos’è Google Helpouts

Helpouts è l’ultimo progetto di Google, aperto da ieri a tutti gli utenti. Accessibile da PC e attraverso un’applicazione Android, il nuovo servizio è un assistente personale in tempo reale – basato sugli Hangouts -, in grado di fornire consigli video su svariati argomenti. Si tratta di una vera e propria piattaforma, un marketplace, di corsi a pagamento gestiti da esperti di svariati settori: casa & giardinaggio, computer & elettronica, salute, benessere & fitness, arte & musica, cucina, istruzione, moda.

Potete approfondire l’argomento attraverso questo articolo.

Votare le Pagine, su Facebook

stelline

Facebook sta testando su alcune Pagine le stelle utilizzate classicamente per le votazioni. La novità è riportata da TechCrunch.

Stiamo estendendo le stelle per esprimere un veloce giudizio su tutte le Pagine, anche su smartphone. Questo sistema potrà essere vantaggioso per le aziende e per i consumatori. Questo tipo di valutazione permetterà ai vostri amici di scoprire la vostra valutazione su un’azienda e di scoprire, potenzialmente, nuovi brand. Per le aziende, invece, sarà un modo per avere una panoramica del proprio pubblico su Facebook.

Buoni motivi per citare la fonte

Fonti

Un articolo che abbiamo particolarmente apprezzato, di Francesco Vignotto, valido un po’ su tutti i fronti. Anche sui Social. Potete leggerlo qui. Noi, a proposito, ne citiamo un passaggio per invogliarvi:

…citare le fonti – citarle correttamente – dopo averne compreso almeno il senso e averne valutato l’attendibilità; citarle senza seviziarle per ignoranza, superficialità o perché più o meno consapevolmente vittime dei propri bias…

Segnalazioni?

Abbiamo tralasciato qualche notizia? Fatecelo sapere nei commenti.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave