#48 Social Network: le News che Non Dovresti Perdere


Siamo tutti d’accordo: è stata la settimana di Facebook e di WhatsApp. E poi c’è stato qualcos’altro. Cosa? Vediamolo insieme: le più importanti notizie sui Social Network dell’ultima settimana.

Facebook ha comprato WhatsApp

WhatsApp-Facebook

Ci sono voluti 16 miliardi di dollari fra denaro e azioni, a cui aggiungerne altri 3 in futuro: fanno 19 miliardi di dollari. Mica roba da poco. Questo è l’annuncio ufficiale. E così Facebook ha comprato, in tempi più o meno ristretti, Instagram e WhatsApp. Due delle applicazioni più utilizzate sugli smartphone di tutto il mondo. La direzione è chiara: accerchiamento. Esserci il più possibile nell’esperienza Mobile degli utenti. Nelle conversazioni e nelle foto, facendo sì che gli utenti si sentano in un ecosistema unico, fatto di condivisione, amicizia, “Like”.

Si è letto tanto sull’argomento in questi giorni. Cosa cambierà, almeno per ora, WhatsApp lo ha spiegato con un post. A proposito: nel week-end c’è stato anche un blackout inatteso. Qualcuno ha dato la colpa a Zuckerberg (e non aveva del tutto torto). Ora, comunque, funziona tutto.

Content Locker: perché sì

Gli ebook sono già un ottimo strumento ma la vera chiave di svolta per ottenere condivisioni e share sono stati i Content Locker. Il content locker si può applicare al vostro sito sia inserendo il codice dello script sia utilizzando un plugin/estensione (nel caso lavoriate su un cms come Joomla o WordPress).

Questo è un estratto del post pubblicato su WebHouse da Luca Orlandini. Si parla di Content Locker, fra teoria – ovvero: perché dovreste usarli – e consigli pratici.

Facebook: sulle Pagine aggiunti gli autori dei post

Autore-Post

In qualità di gestori di una Pagina multi-autore su Facebook, d’ora in poi avrete la possibilità di vedere chi pubblica cosa. In sintesi: sotto ai singoli post i soli amministratori vedranno chi è l’autore dei post. Uno strumento utile per coordinare il lavoro di un team editoriale che coopera all’aggiornamento costante di una Pagina ufficiale. Facebook ha spiegato la novità con un breve post.

Google+: aumentare l’engagement dei post

La sfida è dietro l’angolo. Facebook stanca, Twitter limita e Google + guadagna punti nelle statistiche […] Andiamo, ci stai pensando anche tu: come migliorare l’engagement dei tuoi post? La ricetta te la suggerisce questa infografica di Quicksprout.

Questo è solo l’antipasto del post pubblicato da Riccardo Esposito sul suo My Social Web e dedicato a un tema molto interessante, riguardante Google+: come aumentare l’engagement dei post.

LinkedIn lancia la “Professional Publishing Platform”

LinkedIn-Esperti

Una piattaforma dove trovare le pubblicazioni di esperti appartenenti ai vari settori. LinkedIn ha annunciato, sul proprio blog ufficiale, di aver raccolto e unito, sotto il proprio marchio e all’interno della sua piattaforma, una serie di influencer appartenenti a diversi ambiti: i nuovi utenti, una volta indicato il proprio settore professionale, verranno indirizzati verso contenuti di questo o di quell’esperto.

Segnalazioni?

Abbiamo tralasciato qualche notizia? Fatecelo sapere nei commenti.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave