7 Consigli sempre validi su Instagram


Twitter-vs-Instagram

Solo pochi giorni fa Instagram ha fatto sapere di aver raggiunto i 150 milioni di utenti attivi ogni giorno. Un risultato di grande rilevanza, per una piattaforma che nata e cresciuta sui dispositivi mobile, entrata poi a far parte dell’universo di Facebook – con l’acquisizione da parte dell’azienda di Menlo Park – e ampliatasi, anche se solo parzialmente, sui computer.

Il fenomeno Instagram ha ovviamente suscitato l’attenzione di aziende e addetti ai lavori. Come usarlo? Quando? Perché? Noi vi proponiamo 7 consigli sempre validi per un corretto utilizzo dell’app di photo-sharing più nota del web.

Segui, prima di farti seguire

A meno che tu non sia un utente con grande seguito su altri social network, anche su Instagram è necessario farsi le ossa. Partire da zero, seguendo utenti che pubblicano fotografie di nostro interesse. Una ricerca per hashtag è la cosa ideale in questo caso: potrete capire chi pubblica immagini a voi affini. E sarà un buon modo per farsi un’idea sul funzionamento di Instagram.

Utilizza gli Hashtag

La mancanza di limiti sui caratteri, ha fatto sì che Instagram si caratterizzasse per i tanti hashtag a identificare le foto. A quelli di sorta, se ne affiancano altri che si sono velocemente diffusi tra gli utenti: #photooftheday, #photooftheday, #picoftheday, #instagramers o #italy sono solo alcuni dei tag più noti. Inoltre, come su Twitter, anche su Instagram fate attenzione a utilizzare, ad esempio, gli hashtag relativi ad un particolare evento o avvenimento a cui state partecipando.

N.B. Tanti hashtag non significa solo hashtag: “#oggi #siamo #a #Milano” è un post insensato, per capirci.

Ottimizza il tuo profilo

Non lasciare nulla d’intentato. Il vostro profilo su Instagram dovrà essere eloquente, soprattutto se lo utilizzate per motivi di business. Chi siete? Perché lo state utilizzando? Qual è il vostro ambito operativo? Questa serie di dati devono emergere dal vostro profilo e dal modo di agire e interagire sulla piattaforma.

Tratta da questo post di Brandon Gaille, trovate una mappa interessante delle azioni da compiere.

Instagram-profilo

Facebook è un alleato

E per questo va sfruttato. Collegate il vostro account – dalle Impostazioni del profilo – a quello sulla piattaforma di Zuckerberg. Poi scegliete, di volta in volta, se pubblicare le fotografie solo su Instagram o anche su Facebook. Il collegamento tra account, inoltre, permette di individuare i vostri amici anche su Instagram: un buon modo per creare da subito un – anche piccolo – seguito.

I filtri fanno la differenza

Sembra banale: Instagram nasce per applicare filtri sulle foto e pubblicare. Ma stiamo parlando di un’app dove l’estetica e l’impatto sono tutto. Scegliete con cura, allora.

A proposito di filtri, ecco una interessante ricerca segnalata da SimplyMeasured sull’uso dei filtri da parte dei grandi brand:

Filtri-Instagram

Utilizza anche altre applicazioni

Attorno a Instagram si è sviluppato un ecosistema interessante di applicazioni esterne, grazie alle quali applicare nuovi filtri, monitorare hashtag, ottenere statistiche. Eccone una lista:

Avevamo approfondito l’esistenza di tool da desktop tempo addietro: potete dargli un’occhiata in questo articolo.

[Business] Usarlo con creatività

Che vuol dire tutto e niente, è vero. Ma i modi per ottenere il meglio da Instagram sono molteplici:

  • dare l’anteprima di un prodotto in fase di lancio
  • mostrare ciò che il vostro prodotto è in grado di fare
  • raccontare un “dietro le quinte”

Questi sono solo alcuni esempi. Questo post di Social Media Examiner consiglia 10 utilizzi creativi di Instagram e merita di essere letto.

Cosa ne pensi? Hai altri consigli da aggiungere sull’uso di Instagram?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave