Facebook: più contenuti di qualità nel News Feed e Post Correlati


Annunciata una maggiore evidenza per gli articoli di qualità
In che misura Facebook agirà sul News Feed dei suoi iscritti?

Contenuti di qualità. Eravamo abituati a sentire, leggere certi accostamenti solo parlando di Google. O meglio: parlando di una buona strategia editoriale sul Web, che potesse anche piacere a Google. Ora anche Facebook, con un annuncio giunto per noi italiani nella serata di ieri, compie un deciso passo verso la qualità. Con un attenzione particolare a tutto quanto passerà su smartphone e tablet.

Facebook, fonte di notizie

post-correlati-Fb

Il traffico giunto dalla piattaforma di Menlo Park fino ai siti d’informazione ha fatto registrare un aumento del +170% rispetto all’anno scorso. Facebook, allora, è uno strumento dal quale gli utenti apprendono l’attualità, le notizie. Ciò che sta succedendo in quell’istante, magari perché postato da un loro amico, oppure perché condiviso attraverso la pagina di un qualche grande quotidiano.

Zuckerberg, però, non misura solamente ciò che finisce sui siti dei media. Sa anche che gli utenti preferiscono alcuni articoli ad altri: quelli su eventi attuali, in tempo reale. Oppure quelli che riguardano lo sport e, nello specifico, la squadra del cuore. O ancora, gli articoli collegati ad un particolare interesse che l’utente avrà con ogni probabilità palesato sul proprio profilo, attraverso “Like” specifici su Pagine altrettanto mirate.

“Ciò significa che noterete collegamenti ad articoli potenzialmente di vostro interesse con più frequenza (soprattutto sul mobile)”.

E il lavoro sulla qualità?

“Avvieremo un lavoro specifico per distinguere un articolo di alta qualità, da altri che non lo sono e che, attraverso una immagine, possono ingannare l’utente e portarlo a uscire da Facebook. Ciò significa che gli articoli ritenuti di qualità potranno avere una maggiore evidenza, mentre altri contenuti ritenuti meno importanti saranno, appunto, meno visibili”.

Decide Facebook, dunque. E solo nelle prossime settimane capiremo in che misura sceglierà di condizionare un News Feed già ‘assalito’ da Pagine consigliate e Sponsored Post.

I Post Correlati

post-correlati-Fb

In aggiunta, da Menlo Park fanno sapere di essere pronti a mostrare agli utenti fino a tre nuovi articoli consigliati, simili a quello che hanno scelto di leggere in precedenza. I post sembrano giungere, come da screenshot diffuso dalla società stessa, provenienti sia da altre testate giornalistiche, che dalla stessa dalla quale proviene l’articolo letto dall’utente.

Favorire la discussione

Un terzo e ultimo intervento riguarderà i commenti sotto i post contenenti un link a un articolo.

Quando le persone leggono una notizia, è improbabile che tornino su Facebook per vedere i commenti dei loro amici su quella storia. Ora invece le persone potranno ritrovarsi nel News Feed le stesse storie fino a un paio di volte, coi nuovi commenti dei loro amici posti in evidenza.

I test dimostrerebbero che applicare questa tecnica con moderazione, porterebbe a dei picchi insperati di conversazioni tra gli iscritti.

Siete pronti a un nuovo cambiamento?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave