Google+, sì alle app sulle pagine Business


Google Plus

“Applicazioni realizzate da terze parti per aiutare la tua pagina Business”. E’ così che Google titola il post in cui annuncia l’apertura ufficiale e definitiva alle applicazioni esterne sulle pagine di Google+, garantendo alle aziende un punto di partenza importante per la crescita della propria visibilità sul social network.

Del resto ce l’eravamo chiesti anche noi del Social Blog qualche tempo fa: non permettendo alle aziende di promuovere direttamente su Google+ offerte e prodotti, la società di Mountain View non stava chiedendo di rispettare una policy troppo severa, soprattutto se confrontata a quella di Facebook? Detto fatto, ecco le app.

Quasi superfluo spiegare il vantaggio che imprenditori, brand e aziende in generale potranno trarre da questa novità. Attirare sulle proprie pagine nuovi utenti/clienti tramite componenti esterne e non necessariamente legate ai canali ufficiali di Google+ fa crescere in maniera significativa le chances di un marchio che vuole aumentare la propria popolarità in rete.

Certo, non manca qualche limite, poichè Big G ha preso accordi precisi con alcune software-house specializzate nel settore dei social media: sarà dunque possibile sviluppare app tramite Buddy Media, Context Optional, Hearsay Social, HootSuite, Involver, e Vitrue.

Almeno per ora questo è il ventaglio di offerte assicurate da Google, tramite le quali sarà possibile pubblicare notizie sulle Pagine, gestire le Cerchie e monitorare il tutto tramite alcune specifiche statistiche.

Largo, dunque, agli sviluppatori anche su Google+ :)

Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave