Google+ lancia Comunità e Filtri da Mobile


Era da un po’ che non si vedevano novità corpose su Google+. L’attesa è stata ripagata.

Comunità

Sono arrivate le Comunità, o ancora meglio i Gruppi. Luoghi dov’è possibile condividere con altre persone le proprie passioni. E’ dunque possibile creare una comunità privata o pubblica, ad esempio ristretta ad un gruppo di amici con cui ci incontriamo il sabato sera o una comunità di appassionati di un determinato gioco.

Le discussioni possono essere raccolte in categorie, così è più facile recuperarle in un secondo momento.

Anche per le comunità gli Hangout avranno un ruolo centrale: sarà possibile realizzare un video ritrovo per discutere dell’argomento del momento.

Le comunità sono in fase di roll out, quindi in un paio di giorni dovrebbero essere attive per tutti. Google afferma che il supporto al mobile arriverà a breve. Questo il video del lancio.

Numeri

Insieme a questo aggiornamento ci arrivano anche dei numeri molto interessanti:

  • 500 milioni di persone hanno un account su Google+
  • 235 milioni sono attivi su Google+ (vengono considerati i attivi gli utenti che hanno fatto un +1 su Google Play, hanno fatto un Hangout, ecc.)
  • 135 milioni di utenti sono attivi nello stream (cioè hanno effettuato l’accesso su plus.google.com)

Foto

Nella guerra fotografica fra Facebook e Twitter si inserisce anche Google+, lanciando SnapSeed per Android.

L’applicazione è attualmente integrata con Google+ (non sappiamo ancora se ci sarà un upgrade dell’applicazione che consentirà di utilizzare SnapSeed per scattare le foto, ma supponiamo di si) e permette di condividere le foto scattate e modificate sul social network di Google.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave