Instagram: numeri e dubbi sull’advertising


Twitter-vs-Instagram

Migliorano engagemet, numero di followers e commenti
Restano i dubbi: quanto investire? Come scegliere il proprio target?

Un mese fa Instagram ha aperto le porte all’advertising. Ai post sponsorizzati. O meglio: alle foto sponsorizzate. Ora qualcuno ha avuto modo di effettuare dei test, misurare dei risultati. Il blog “Nitrogramne parla, in un’analisi dei numeri fatti registrare dall’account del brand Michael Kors. I dati risalgono all’1 Novembre scorso, roba recente.

Come funziona

Pensati per non invadere la navigazione degli utenti, gli Sponsored Post su Instagram sembrano transitare nel feed degli utenti, con la segnalazione “Sponsored”, al pari degli altri post. Non vengono tenuti in evidenza, come fa invece Twitter coi suoi Sponsored Tweet. È comunque chiaro come il messaggio sia in grado di raggiungere, proprio perché promosso, una porzione di utenti molto maggiore rispetto a una normale pubblicazione. Conclusione, questa, piuttosto scontata.

Questo grafico mostra l’andamento nel tempo del post sponsorizzato in questione:

Instagram-post-1

L’inizio “incerto” del post in termini di Like, è ricollegabile a una ipotetica pubblicazione solo nell’account di Michael Kors. Successivamente, riproposto nel feed, la fotografia ha fatto registrare un crescente apprezzamento, scemato nel giro di alcune ore e comunque in grado di raccogliere risultati superiori alla media.

218mila “Like” in 18 ore, aumento del +370%

L’engagement del post sponsorizzato si è rivelato di molto superiore alla media degli ultimi 5 post non sponsorizzati dello stesso account. In cifre: 18 ore dopo la condivisione, la foto aveva raggiunto i 217.700 Like, con un aumento del +370% rispetto ai 46mila Like che, in media, i post di Michael Kors raggiungevano.

Più di 6 milioni di utenti raggiunti

Sulla base di questi dati, sarebbero stati raggiunti 6,15 milioni di persone. In media l’Engagement Rate dei post dell’account era pari al 3,57%.

Sui commenti

In linea col trend dei post non sponsorizzati, anche quello promosso ha registrato alcuni commenti negativi (20%). Un andamento comunque atteso, e al cui interno si è posizionato anche un 1% di utenti che hanno espresso chiaramente, attraverso Instagram, un’intenzione di acquistare il prodotto mostrato.

33mila nuovi followers dopo 18 ore

Instagram-post-2

L’incremento dei followers è stato pari a 33.985 utenti, con un incremento superiore di 16 volte a quello raggiunto (2.138 followers), invece, con gli ultimi 5 post normali.

I dubbi del caso

I numeri raggiunti nell’esperimento di Michael Kors sono certamente interessanti e aiutano ad avere una prima panoramica delle potenzialità degli Sponsored Post su Instagram. Restano da individuare alcuni aspetti importanti: quanto è stato investito in questo post promosso, prima di tutto? E in che modo l’inserzionista potrà decidere a chi indirizzare la propria pubblicazione? Aspetto, quest’ultimo, che rappresenta tra l’altro un grosso punto di forza su Facebook, azienda proprietaria di Instagram. Staremo a vedere.

Nel frattempo: pensate che Instagram potrà rappresentare uno strumento utile nelle vostre strategie di advertising?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave