Bootstrap di Twitter: un ‘framework’ CSS che promette bene


Bootstrap di Twitter

Questa mattina da una “sharata” di Francesco Tinti su Google Reader ho il piacere di scoprire Bootstrap di Twitter. Forse il posto migliore per parlare di bootsrap sarebbe stato nella sezione programmi, ma il cuore mi ha detto social.

Che cosa è Twitter Bootstrap

Bootsrap di Twitter è un insieme di convenzioni HTML, CSS, Javascript per typography, forms, bottoni, tabelle, griglie, navigazione e molto altro; questo insieme di convenzioni fornisce la possibilità di sviluppare in modo più rapido le applicazioni web.

Personalmente io sono un appassionato di Blueprint per quando riguarda i framework CSS, ma Bootsrap è qualcosa di più di un semplice framework CSS e dopo una breve panoramica sui framework CSS disponibili vedremo perché.

Framework CSS

Di seguito faro una lista dei framework più diffusi e migliori che ho trovato in rete, di cui la maggioranza sono Grid based framework.

Blueprint

Blueprint - A CSS Framework

Un framework davvero semplice e robusto, facile da utilizzare e da estendere anche in ottica HTML5; include alcuni plugin che permettono di ampliarne le caratteristiche e molto ben documentato e corredato da esempi.

960 Grid

960 Grid System

Uno dei framework CSS di più ampia diffusione. Anch’esso come si evince dal nome basato su griglie a 12 o 16 colonne. E’ possibile scaricare insieme al CSS anche i layout templates per Fireworks, InDesign, Illustrator, Inkscape, Photoshop, Visio, OmniGraffle e Expression Design, che lo rendono uno dei preferiti framework dei Designer.

YAML

YAML - Yet Another Multicolumn Layout - An (X)HTML-CSS Framework

Storico, robusto, affidabile. Uno dei primi framework per lo sviluppo rapido di Layout Multicolonna; ben documentato con una community di sviluppatori molto attiva alle spalle.

YUI 2

YUI 2 - Grids CSS

YUI è un framework a griglie di Yahoo! Supporta sia i layout fissi che fluidi con un set di dimensioni predefinite di 750px, 950px e 974px. La particolarità è il suo self-clearing footer quindi resterà sempre bello piantato in basso.

52Framework

52framework - The framework from the future, HTML5, CSS3

Il 52framework offre la possibilità di iniziare a realizzare applicazioni web basate su html5 e css3 compatibili anche con IE6. Usa i più usati tag di HTML5 tra cui: header, nav, section, article, footer e include anche il supporto al selettore ::selection per impostare le opzioni dei testi selezionabili. Il download ufficiale fornisce i fogli di stile per realizzare delle griglie a 16 colonne di 52 px.

Less Framework 4

Less Framework 4

E’ un framework CSS adattivo nel senso che il suo CSS permette di realizzare dei fogli di stile multi piattaforma che si adattano alla dimensione del dispositivo che li apre.

The Perfect 3 Column Liquid Layout

The Perfect 3 Column Liquid Layout

Permette di realizzare dei CSS a 3 Colonne Cross Browser e compatibili con iPhone, ma la cosa più bella è l’ottimizzazione SEO della struttura che mette in prim’ordine la parte di contenuti.

Altri

Esistono moltissimi altri framework CSS in giro per il Web, alcuni dei quali estensioni dei già menzionati, ma lascio a voi il compito di cercarli e di valutarne le caratteristiche visto che non voglio in alcun modo essere il giudice di questi; ognuno ha le sue caratteristiche ognuno i suoi lati positivi e negativi.

Torniamo a Bootstrap di Twitter

Dopo questa piccola panoramica, sperando di aver fatto cosa gradita, torniamo a parlare di Bootstrap e del perché secondo me è molto figo a prima impressione.

Per i più esperti offre il supporto e permette di utilizzare il framework LESS (http://lesscss.org/), che è un vero e proprio linguaggio per CSS che consente di renderli dinamici e più veloci da modificare (anche se come sempre aumentano la complessità di apprendimento).

Per i meno esperti non si è obbligati ad utilizzare LESS e quindi si può procedere per vie standard senza preoccuparsi di dover apprendere qualcosa di nuovo.

Bootstrap rispetto agli altri framework è figo perché assomiglia a Twitter :) Scherzo, ma non scherzo. Lo stile di Twitter è gradevole ed essendo anche ampliamente utilizzato è un sicuro vantaggio da un punto di vista UX e della sicura riconoscibilità di alcune convenzioni (sopratutto sui form, bottoni, alert e stile di barra), insomma ha in più rispetto agli altri alcuni aspetti stilistici che vengono già forniti.

Conclusione

Un’ottima idea quella di Twitter, che se da un lato aiuta gli sviluppatori di Web App dall’altro lato mira sicuramente ad ottenere un’ampia diffusione a tutto favore delle stesso Twitter che potrebbe dare un impronta molto molto marcata allo stile delle interfacce con tutti i vantaggi per Twitter che non sto qui a riportare e che direi sono abbastanza ovvi.

Così a occhio e croce è sicuramente un toolkit da mettere tra i preferiti per un futuro utilizzo.

 

Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave