Twitter e il nuovo algoritmo? Se resta un’opzione è un gran passo avanti!


 

novità algoritmo twitter

Proprio mentre in Italia i tweet di Sanremo raggiungevano l’apice, Twitter ha deciso di dare il via alla sua rivoluzione. Una rivoluzione che segna un cambiamento a dir poco preannunciato e atteso: l’arrivo dell’algoritmo a definire ciò che vedremo nella nostra home. Alla Facebook per dirla in breve.

Non tutti vedono già questa novità sulla loro time line, ma sui social si sa, questi cambiamenti avvengono un po’ alla volta e bisognerà solo attendere, anche se in questo caso, visto l’hashtag che era in trend pochi giorni fa, #RIPTwitter, non possiamo certo dire che l’attesa del piacere è essa stessa il piacere.

La notizia positiva c’è, almeno per ora, vale a dire si tratta ancora di un’opzione attivabile e disattivabile. Tramite alcuni passaggi si può riportare la timeline all’originale. Questa feature però potrebbe cambiare nelle prossime settimane e quindi non essere più opzionale.

Se avete attivato l’opzione “mostrami prima i migliori tweet” vedrete una timeline pressapoco rivoluzionata, quindi non in ordine cronologico. Molti hanno segnalato che facendo un refresh della pagina questa ritornerà all’ordine cronologico, praticamente una magia. Anche il numero di tweet che compariranno nei “best tweet” varierà da utente ad utente, perché sarà basato anche rispetto al numero di presone che voi seguite. Il problema è che nell’annuncio di Mike Jahr si parla di “Here’s how it works. You flip on the feature in your settings; then when you open Twitter after being away for a while, the Tweets you’re most likely to care about will appear at the top of your timeline – still recent and in reverse chronological order. The rest of the Tweets will be displayed right underneath, also in reverse chronological order, as always. At any point, just pull-to-refresh to see all new Tweets at the top in the live, up-to-the-second experience you already know and love.“, quindi se ci lamentavamo di quanti fattori fossero nascosti nell’algoritmo di Facebook, con Twitter possiamo anche sbattere la testa al muro.

In questo tweet di Brian Ries (@moneyries) è ben spiegato quali passaggi dovete seguire per tornare alla Timeline originale:

opzioni cronologia twitter

 

Attenzione a non confondere questa novità assoluta di Twitter con il “MENTRE NON C’ERI” che molti avranno già notato da tempo.

Ma proprio tutti odiano e odieranno questa novità, specie se da opzionale divenisse obbligata?

Personalmente ritengo che se dovesse rimanere opzionale, l’idea non sarebbe per niente male, soprattutto per coloro che su Twitter ci lavorano e quindi su di esso trascorrono diverse ore come strumento di Marketing e di ricerca. Intanto incrocio le dita sul fatto che resti un’opzione, poi si sa, le novità non piacciono mai, la paura del cambiamento è sempre stata un qualcosa che ha spaventato l’uomo, sui social non ne parliamo poi. Vi ricordate quando è cambiata la grafica e l’organizzazione della Home Page e profilo personale di Facebook? Un putiferio… e ora invece non ricordiamo neanche più com’era la rimpianta timeline.

come cambiare le opzioni di Twitter

 

Passando ad un’analisi più tecnica di questa novità possiamo dire che forse coloro che maggiormente ne guardagnano sono proprio “i ragazzi” di Twitter. Questo perché, lo ripeto, specie se non fosse più un’opzione, ma un obbligo, saremo costretti a investire maggiormente in Twitter ads se volessimo continuare ancora ad essere rilevanti sulla piattaforma e, visto quanto il connubio Twitter – TV sta funzionando, mi pare che sia difficile rinunciarci proprio ora. Bisognerà vedere quanto Twitter darà spazio ai tweet sponsorizzati rispetto ai LIVE EVENT. Io ritengo che con l’algoritmo le opzioni di targeting e di promozione saranno maggiori e più affinate rispetto a quelle che erano fino ad ora.

La mia preoccupazione restano i criteri di questo algoritmo che vivamente spero non abbia gli stessi fattori di Facebook e che non sia così ingarbugliato. Ma in matematica quando senti la parola algoritmo di solito, a meno che tu non sia un esperto, ti metti le mani nei capelli.

Alla domanda che ne sarà di Twitter? Io rispondo col Manzoni: “ai posteri l’ardua sentenza“, resta il fatto che io ho sempre e da sempre ammirato questo social network e spero che questo cambiamento sia uno slancio e non la sua fossa.

E voi avete già notato la novità?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave