5 Cose Utili (e Semplici) su Google+


how-to-track-your-google-plus

Google+ non ci ha mai convinti fino in fondo, ammettiamolo. È come quell’alunno che “potrebbe, ma non si applica”. Dà sempre l’impressione di poter fare di più, ma si ferma alla sufficienza. A volta, anzi, scivola anche. Copia gli altri e non va oltre il compitino. Eppure da una piattaforma che nasce all’interno del mondo Google – per inciso: una miriade di servizi, innovazioni, idee utilissimi – ti aspetteresti di più.

Certo, va anche detto che Plus ha già oggi alcune funzionalità di spicco, in grado di caratterizzarlo, che però hanno faticato a conquistare il grande pubblico. Ci sono almeno 5 motivi per sfruttare Google+ e, almeno, per integrarlo all’interno di un piano editoriale più esteso e complesso. Non stiamo parlando di Facebook, che ad oggi dà ancora l’impressione di essere una spanna sopra agli altri, ma anche a Mountain View possono darvi una mano.

Live Streaming

youtube-app

Sarò pure un appassionato del genere, ma questa credo sia la funzionalità più forte, più impattante dal punto di vista editoriale. Forse è anche troppo. Sono quasi spaventose le possibilità che apre il fatto di poter trasmettere in streaming sfruttando YouTube – e gli Hangout On Air -, abbattendo i costi ben noti in servizi simili, offrendo comunque un prodotto di valore.

Anche le chances di creare engagement aumentano sensibilmente. E senza trucchi: state offrendo un contenuto di valore. Pensateci.

Immagini e Infografiche

old_photographer

Sono ambedue parti importanti di una strategia di pubblicazione. E Google+, a differenza di altre piattaforme, garantisce una flessibilità nelle dimensioni delle immagini caricate che non va sottovalutata. Effettuare l’upload di materiale come un’infografica non intaccherà il vostro engagement sottoponendovi a magre figure di immagini tagliate, dimezzate, visibili a spezzoni, ed anzi rappresenterà un’arma in più nel vostro piano editoriale.

YouTube + Audio

Retro microphone on stage

La perfetta integrazione di YouTube con Plus è adorabile. Potete condividere un filmato pescandone l’URL, o cercandolo attraverso il motore di ricerca interno. Inoltre il supporto di strumenti come SoundCloud fa di Google+ una piattaforma perfetta per la condivisione di più tipologie di contenuto, supportate in toto e dunque riproducibili senza limitazioni di sorta.

L’Editing dei Post

dsc00260

Sarà anche elementare, ma poter inserire grassetti, corsivi, hashtag colorati, paragrafi debitamente formattati e cose simili nei post è una cosa non da poco. Il senso di ordine, di pulizia nelle condivisioni è notevole. Senza contare che quando decidere di inserire un link, anche le anteprime che Plus va a pescare portano con sé un bel layout.

GIF Animate

plus

Le hanno letteralmente resuscitate, le GIF animate. Sfruttando semplici servizi online per la creazione di questi formati particolari di immagini, potete poi caricarle su Plus e non perdere l’animazione. Anzi, il gioco sta tutto lì. Parliamo magari di qualcosa che non è decisivo, ma è divertente. E per questo funziona.

5 Buoni Motivi

Questi sono almeno 5 buoni motivi per amare Google+. Ce ne sono altri, ne sono sicuro. Ma non mancheranno quelli per odiarlo. Magari potete indicarli voi nei commenti, gli uni e gli altri.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave