11 Cose che Dovresti Sapere sui Promoted Post di Facebook


Da un po’, anche se quasi in sordina, Facebook ha lanciato i Promoted Post.

Un modo come un altro per monetizzare, che Zuckerberg & co. stanno introducendo gradualmente e che ha fatto parlare di sé nei giorni scorsi: se era provato che i post lanciati dalle Pagine non venivano, per forza di cose, visualizzati su tutte le pagine dei fans, ora le cose sarebbero cambiate in peggio. Ovvero: priorità ai Promoted Post, visibilità ancora minore per le normali pagine. Chi paga, viaggia comodo e veloce.

Avrete probabilmente notato come Facebook abbia introdotto delle statistiche sotto ai singoli post delle Pagine: nello specifico, si parla del grado di visibilità degli aggiornamenti sul totale dei fans della Pagina stessa.

Promoted-Post-1

Se desiderate approfondire la questione degli Promoted Post, come prima risorsa utile vi segnalo la sezione che Facebook ha dedicato alla novità.

Social Media Examiner, inoltre, ha raccolto alcuni elementi che dovresti conoscere circa i Promoted Post, se gestisci delle campagne pubblicitarie sul social network di Menlo Park. Ve le ripropongo.

#1

I Promoted Post sono utilizzabili solamente per le Pagine con almeno 400 fans.

Inoltre non sarebbero attive per tutti i paesi, anche se le statistiche visualizzate sotto i post delle pagine italiane ci lasciano dedurre che il nostro paese è già stato interessato dal cambiamento.

#2

E’ possibile ‘spingere’ un solo post tra quelli pubblicati negli ultimi tre giorni.

E questo stesso post viene poi visualizzato nel feed dei fans per i tre giorni successivi all’inizio della campagna.

Come avviare una campagna Promoted Post?

#3

E’ possibile interrompere in qualsiasi momento la promozione di un particolare post, mediante l’apposito comando. Non è tuttavia possibile modificare il budget destinato a quell’aggiornamento.

#4

Il Promoted Post viene visualizzato con la dicitura “Sponsored” accanto.

#5

E’ possibile analizzare in tempo reale i dati relativi ai singoli post.

#6

E’ inoltre possibile approfondire le statistiche sui vostri Promoted Post.

Partendo dalla pagina http://www.facebook.com/ads/manage/campaigns/, dovete scegliere di accedere al report (sulla destra), selezionare “Promoted Post” nei tipi di pubblicità da monitorare e generare il report.

Otterrete anche statistiche più specifiche, relative al costo per click della campagna e alle azioni che i vostri Promoted Post generano.

#7

Potete rinominare le singole campagne: vi basterà accedere alla pagina http://www.facebook.com/ads/manage/campaigns/ e selezionare il simbolo “Modifica”. Questo vi aiuterà a monitorare nel migliore dei modi le singole campagne che state gestendo contemporaneamente su Facebook.

#8

Il merito dei Promoted Post è quello di offrire maggiore visibilità e dunque valorizzare il lavoro che l’azienda riserva alla sua Pagina Facebook.

Se la visibilità dei vostri post si aggira sul 30-40% potete stare tranquilli. Scendere sotto al 10%, invece, dovrebbe farvi pensare.

#9

Il demerito dei Promoted Post è quello di aver reso ‘a pagamento’ ciò che prima era gratuito. E questo potrebbe non piacere a tutti.

#10

Scegliete con cura il post da promuovere.

‘Spingere’ un post divertente e coinvolgente vi garantirà un vantaggio doppio: visibilità a pagamento, interazioni raddoppiate grazie al vostro lavoro.

Potreste scegliere di dare visibilità anche a sconti e offerte, collegate a contenuti interessanti.

#11

I Promoted Post vi garantiscono visibilità anche sui dispositivi mobile.

Pareri? 

State già utilizzando i Promoted Post? Avete già ottenuto dei risultati?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave