UberMedia e il nuovo Twitter: sì o no?


La notizia è fresca: UberMedia starebbe lavorando a una nuova piattaforma di microblogging molto simile a Twitter, che potrebbe dunque affiancarsi proprio al social network famoso per i suoi cinguettii da 140 caratteri.

Secondo le indiscrezioni – provenienti da fonti anonime – UberMedia non sarebbe più contenta di sviluppare soltanto applicazioni basate su Twitter e che permettono qualche funzione in più ai fruitori.

L’intenzione sarebbe ben diversa: un social network come Twitter, che ne imiti le caratteristiche e che punti a insidiare quel patrimonio di oltre 200 milioni di utenti conquistati dall’immediatezza dei 140 caratteri e attualmente iscritti.

Ora riprendo un post pubblicato stamane da Kuandika, in cui la domanda era: abbiamo davvero bisogno di un altro Twitter?

Probabilmente no, perchè lo stesso Twitter, attraverso i 140 famosi caratteri ha saputo fidelizzare gli utenti. O almeno una parte degli utenti circolanti in rete, che si sono adattati alla tipologia del servizio e che ora sono stati di fatto conquistati.

Il fattore “fidelizzazione” di quei 200 milioni di utenti iscritti diventa col tempo sempre più difficile da andare a colpire. Ecco perchè difficilmente UberMedia, allo stesso modo di altri ipotetici servizi, offrendo appunto le medesime funzioni-chiave di Twitter, difficilmente riusciranno a catturare l’attenzione degli utenti.

Certo, mai dire mai. In fondo la concorrenza non ha mai fatto male al mercato, e potremmo ritrovarci due social network concorrenti, ognuno intenzionato a offrire un servizio migliore. Chi ci guadagna, qui, è l’utente.

Voi che ne pensate?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave