Facebook Trending: cosa cambierà nelle Strategie Social


strategy

Facebook, qualche giorno fa, ha annunciato l’introduzione di una nuova sezione dedicata ai “Trending Topics“, pensata per permettere agli utenti di scoprire i contenuti più interessanti e rilevanti in quel momento. Dalle indiscrezioni sembra che Facebook abbia testato questa funzionalità per almeno due mesi. La novità, come ben potete intuire, si avvicina molto ai Trending Topics presenti su Twitter ed è una delle caratteristiche che lo hanno reso di successo, anche perché è stato uno dei motivi per cui è divenuto molto diffuso nell’utilizzo anche in TV.

Come spesso Facebook fa, cerca di rincorrere un qualcosa che non dovrebbe. Mi spiego meglio: Facebook ha ancora un vantaggio acquisito negli anni che gli permette di dominare ancora la scena social, quindi potrebbe benissimo non preoccuparsi di emulare gli altri social, ma di continuare a pensare come migliorare se stesso con delle novità.

A quanto pare non è questa la strada perseguita dal team di Mark Zuckerberg e, vedendo che Twitter sta vincendo la corsa verso le emittenti televisive, ha forse pensato a questa strada dei Trending Topics per riavvicinarsi. In questo modo infatti potrebbe rientrare nella corsa ai dibattiti: politici, sportivi e di altro genere.

Altro vantaggio che potrebbe ottenere riguarda la fetta di torta inerente gli inserzionisti. Prendete ad esempio coloro che vorranno fare un’inserzione, quindi un advertising per un evento che sta accadendo in tempo reale. Il CPC potrebbe schizzare alle stelle.

Facebook

Questa non è la prima volta che Facebook ha incluso una nuova funzionalità nella sua piattaforma che è simile ad una di Twitter. Basti pensare agli hashtag. Quando si pensava a questi prima li si accostava immediatamente a Twitter, ma Facebook un anno fa li ha introdotti a sua volta. Ora bisogna sperare che l’applicabilità dei trending topics non sia così macchinosa e, fino ad ora, di poco successo come è capitato con gli hashtag.

La nuova funzione trending di Facebook mira ad aiutare gli utenti di Facebook a saperne di più, non solo su ciò di cui parlano i loro amici, ma anche su quelle che sono le notizie a livello globale.

Detto questo bisogna capire quanto entrerà ad essere influente nell’algoritmo di Facebook questa funzione. Questo perché? Perché se fosse vero che le parole utilizzate nei post sono importanti, in quanto la loro correlazione con quanto le pagine fan scrivono permette a queste ultime di ottenere maggiore visibilità, allora le pagine non potranno prescindere dal trattare determinati argomenti.

Ora non ci resta che aspettare questa implementazione anche qui da noi e continuare a studiare quello che accade Oltreoceano.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave