Ecco a voi Facebook+…


Facebook - Google Plus

Che i social network ormai tendano a guardarsi a vicenda per provare a migliorare sempre di più, non è certo una novità.

A tal proposito proprio Google+ ha implementato la sua nuova pagina, e come spesso accade quando viene introdotta una novità, questa ha riscosso note di elogio e alcune critiche. Matteo Aldamonte ci ha spiegato, in questo post, in modo egregio quali sono le novità introdotte.

Tra le maggiori vanno segnalate: la barra di navigazione spostata dalla parte alta dello schermo in una colonna posizionata sulla sinistra. C’è da dire che rispetto a Facebook la dinamicità la fa da padrona, perché è possibile trascinare le applicazioni, visualizzarle o nasconderle e avere opzioni rapide a portata di click.

Inoltre Google+ migliora Facebook anche per ciò che riguarda le “Conversazioni”, perché queste saranno suddivise per “Schede” che avranno come obiettivo quello di facilitare la conversazione di foto, video ed esperienze da parte degli iscritti al social network.

Ma un passo avanti davvero importante è stato compiuto dal punto di vista delle immagini. Facebook con la sua Timeline ha peggiorato sicuramente il suo modo di caricare le immagini, c’è molta più selezione nei formati delle foto e come detto in un mio post precedente, ci vuole molto più tempo rispetto a prima per caricare le foto, bisogna guardare alle dimensioni giuste e ai pixel.

Google+ deve essersene accorto ed ha compiuto il passo di svolta, infatti in aggiunta alla vecchia visualizzazione con le foto affiancate, come copertina, ora è possibile caricare un nuovo formato di foto (intera di 940px) come immagine principale, praticamente l’equivalente dell’idea della Copertina del diario di Facebook.

Ma dove sta il passo avanti? Nel fatto che ora è possibile modificare la foto da inserire nella copertina direttamente dal social network. Si può facilmente adattare la foto alle dimensioni della copertina tagliandola direttamente da Google+ senza passare per nessun programma di grafica. In questo modo la nostra immagine sarà perfettamente adattata.

In definitiva Google+ pare aver studiato bene i passi falsi compiuti da Facebook e al contempo di aver raccolto tutte le informazioni relative alle critiche della nuova time line. Infatti ora Google+ risulta essere una versione migliorata del vecchio Facebook, forse davvero la time line ha segnato un punto di svolta e non è solo questione di adattamento?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SOCIAL Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave